Home / Didattica / Scuola primaria Gamurrini: Progetto continuità: laboratori di italiano

Scuola primaria Gamurrini: Progetto continuità: laboratori di italiano

Laboratori di Italiano Jeegsow di lettura

 I laboratori disciplinari sono organizzati in due incontri ciascuno e sono tenuti congiuntamente da una docente di scuola secondaria di primo grado e dalla docente di scuola primaria ed hanno la funzione di stimolare e consolidare negli alunni il piacere della lettura, attivando una modalità di condivisione che sia anche in grado di avvicinarli a differenti metodologie didattiche, come quelle della scuola secondaria. Filo conduttore delle proposte è far scoprire ai ragazzi che leggere non è solo un’azione individuale ma può anche diventare un momento di aggregazione e di collaborazione utile per condividere e confrontare emozioni, sensazioni, idee.

L’attività svolta con la classe quinta del plesso Gamurrini ha perseguito come finalità quelle di:

  • Stimolare il piacere della lettura
  • Stimolare una maggiore facilità comunicativa
  • Favorire la capacità relazionali attraverso il lavoro di gruppo
  • Scoprire l’etimologia delle parole
  • Sviluppare la capacità di sintesi sia orale che scritta di un testo letto
  • Consolidare la capacità espositiva degli argomenti letti
  • Acquisire capacità di comprensione degli argomenti letti

Come competenze ha permesso di:

  • Conoscere il libro Pinocchio e leggerne alcuni capitoli
  • Saper esporre in modo chiaro, sintetico ed espositivo
  • Saper svolgere un compito di realtà
  • Scoprire il piacere di una lettura consapevole e della condivisione dei contenuti appresi

Attività proposte

  • Lettura a gruppi dei primi quattro capitoli (ogni gruppo, un capitolo)
  • Selezione dei contenuti attraverso particolari frasi, parole chiave, etc.
  • Rappresentazioni grafiche
  • Esposizione orale agli altri gruppi
  • Memorizzazione di parti o frasi scelte dai bambini in quanto da loro ritenute più significative

Metodologia

Jpeg

Tutte le attività saranno proposte con l’intento di far socializzare i bambini, renderli autonomi, stimolarli e motivarli al piacere della lettura consapevole e condivisa attraverso l’apprendimento di nuove metodologie didattiche.
Verranno attivati soprattutto il problem solving, il cooperative learning e il Jeegsow.